Dati economici

  • Export salumi 2016 ancora in crescita nonostante il ritorno dei protezionismi: +6,3% in quantità e +4,8% in valore

    Crescono nel 2016 le esportazioni di salumi italiani. Secondo le elaborazioni ASSICA sui primi dati pubblicati da ISTAT nel corso del 2016 il nostro export ha fatto registrare un +6,3% per 173.210 ton e un +4,8% per 1,4 miliardi di euro. Un ottimo risultato maturato nonostante il rallentamento del commercio mondiale.

  • In crescita le esportazioni di salumi italiani nel 2015: +7,1% in valore e +10,7 in quantità

    Incremento a due cifre per le esportazioni di salumi italiani nel 2015. Secondo le elaborazioni ASSICA – Associazione Industriali delle Carni e dei Salumi aderente a Confindustria - sui primi dati ISTAT nel corso del 2015 il nostro export ha raggiunto quota 165.250 ton (+10,7%) per un fatturato di 1,352 miliardi di euro (+7,1%). Nel corso dell’anno ha mostrato un trend positivo in quantità anche l’import (+5,2% per 51.410 ton) che ha registrato, però, una flessione in termini di fatturato (-3,6% per 187,1 milioni di euro).

  • Export salumi - primo semestre 2015

    Crescita importante per le esportazioni di salumi italiani nel primo semestre 2015. Secondo i dati elaborati da ASSICA su base Istat, gli invii di prodotti della salumeria italiana hanno raggiunto quota 74.067 ton (+5,9%) per un valore di 614,6 milioni di euro (+3,9%).

  • Produzione e consumi 2014

    Il 2014 è stato ancora un anno di grandi sfide per il settore dei salumi. Il comparto, come il resto del mondo alimentare, nonostante le connaturate doti anticicliche, ha continuato a mostrare segnali di debolezza. La produzione è scesa a 1,165 milioni di tonnellate dalle 1,179 milioni dei dodici mesi precedenti (-1,2%). Ricalcando l’andamento della produzione anche il fatturato è risultato ancora cedente, fermandosi a 7.822 milioni di euro (-1,5%).

  • Dati export 2014

    Crescono anche nel 2014 le esportazioni italiane di salumi. Secondo ISTAT nel corso del 2014 il nostro export ha raggiunto quota 148.830 ton (+4,7%) per un fatturato record di 1,260 miliardi di euro (+6,3%)