News

Giovani di Federalimentare: Barbara Bordoni nominata Vicepresidente

Come si apprende da una nota di Federalimentare, il Presidente dei Giovani Imprenditori Alessandro Squeri, da poco alla guida della federazione, ha scelto e annunciato la sua squadra: Barbara Bordoni (Salumificio Bordoni) sarà Vicepresidente. Il Presidente Squeri ha anche scelto le ‘deleghe’ su temi di alto interesse, scegliendo per Barbara Bordoni la cura delle attività in sinergia con Confindustria.

Laureata in Economia e gestione aziendale e presso l’Università Cattolica del Sacro di Cuore di Milano, Barbara si occupa del settore commerciale, con particolare attenzione all’export, nell’azienda di famiglia. Dal 2012 Presidente in carica dei Giovani Imprenditori di ASSICA - Associazione Industriali delle Carni e dei Salumi, è fermamente convinta di quanto sia “importante che il Gruppo Giovani di ASSICA collabori con i Giovani di Federalimentare”, per il bene del settore agroalimentare italiano e del Made in Italy.

Squeri ha sottolineato che la sua è “una squadra ampiamente rappresentativa dell’industria alimentare del Paese e fatta da giovani che si rimboccano le maniche ogni giorno nelle proprie aziende per portare il meglio delle produzioni italiane nel mondo.” Fra le sue priorità: “comunicare quello che facciamo perché quando si parla di aziende Made in Italy - e con questo termine intendo tutta la filiera dal campo alla tavola - si parla del meglio del settore alimentare a livello mondiale in termini di qualità, sicurezza per il consumatore e sostenibilità.”

La squadra dei Giovani Imprenditori di Federalimentare è quindi così composta: Presidente Alessandro Squeri (Steriltom srl), Vicepresidenti Barbara Bordoni (Salumificio Bordoni) e Benedetta Mayer (FA.MA.VIT.), con Filippo Colla (Colla SpA), Agostino Fioruzzi (D.A.F. al srl), Paolo Dallagiovanna (Molini Dallagiovanna), Daniele Grigi (Gruppo Grigi), Emilio Minuzzo (Mauri) e Diana Attianese (Italiana Vera srl).

“Il ruolo dei Giovani è sempre più fondamentale per Federalimentare, in un mondo che cambia velocemente e in cui c'è purtroppo una tendenza all'immobilismo o a non percepire adeguatamente il senso di indispensabile urgenza; imprenditori giovani con una visione innovativa e di futuro danno un oggettivo valore aggiunto che Federalimentare intende valorizzare a pieno come propria parte integrante”, il commento del Presidente di Federalimentare Luigi Scordamaglia.